Rimozione Eternit: Perché è Importante – F.lli Vitali Lattonieri

Rimozione Eternit: Perché è Importante

Realizzazione di Scossaline e Canali di Gronda 6
Converse e Scossaline: Scopri le Differenze
27 Luglio 2020
Rifacimento del Tetto: Tutti i Consigli Utili per non Sbagliare
Rifacimento del Tetto: Tutti i Consigli Utili per non Sbagliare
4 Agosto 2020
Rimozione Eternit: Perché è Importante – F.lli Vitali Lattonieri
Rimozione Eternit: Perché è Importante – F.lli Vitali Lattonieri

Hai un edificio datato? Probabilmente la sua copertura è stata fatta in amianto o eternit, materiali che oggi sono vietati! Sai che è obbligatorio rimuoverli e smaltirli nel modo corretto per proteggere la tua salute e l’ambiente?

La rimozione e lo smaltimento dell’eternit è il servizio che F.lli Vitali Lattonieri offre per ridurre l’impatto ambientale ed eliminare l’amianto nelle coperture.

Il rifacimento di una copertura può essere necessario anche a causa della presenza di materiali dannosi e nocivi, come l’eternit, la mistura di cemento che diventa pericolosa proprio nel momento in cui inizia il suo deterioramento, causando un’alta probabilità di rischi per la salute ed è cancerogeno.

L’amianto o eternit è stato uno dei materiali più impiegati nell’edilizia come materiale da copertura di edifici o capannoni, almeno fino al momento in cui, nel 1992, non n’è stato rilevato l’alto tasso di tossicità tanto da decidere di proibirne l’uso. La legge n. 257 emanata il 12 marzo 1992 obbliga lo smaltimento dell’amianto.

È quindi necessario, per legge, eseguire un intervento di rimozione e smaltimento eternit.

F.lli Vitali Lattonieri è un’azienda competente ed attrezzata anche in questo servizio e si occupa sia della rimozione attraverso una procedura specifica sia dello smaltimento in discariche apposite anche per preservare, in fase di rimozione, la salute dei clienti e di chi opera.

Quali sono le 4 fasi della procedura di smaltimento dell’amianto

  1. L’accertamento: si parte prima di tutto da un sopralluogo dove si va a determinare la presenza o meno dell’amianto analizzando un campione di copertura per vedere se vi sono o meno fibre di cemento all’interno. Una volta confermata la presenza dell’amianto la valutazione passa alla fase dello stato di deterioramento del materiale.
  2. L’incapsulamento: si tratta la superficie delle lastre con sostanze specifiche che inglobano e consolidano le fibre di amianto al cemento in modo da impedirne il rilascio nell’ambiente.
  3. La rimozione: avviene tramite unabonifica dei tetti in eternitche deve essere realizzata dagli operatori addetti alle operazioni al fine di garantire la massima sicurezza.
  4. Lo smaltimento: ad opera dell’impresa specializzata avviene solo ed esclusivamente in discariche apposite per preservare la salute degli operatori e dei clienti.

Sulla salute non si scherza!

Affidati a dei professionisti come F.lli Vitali lattonieri per la rimozione sicura del tuo eternit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.